Perchè un Digital Product Manager deve saperne di User Experience e Interaction Design?

Lavoro nella comunicazione digitale dal 2005 e nonostante la mia preparazione fortemente umanistica, invece che specializzarmi su contenuti e social media, ho sempre cercato di approfondire tematiche tecniche, di grafica e design.

Dopo quasi 10 anni di esperimenti oggi sono in grado di creare e gestire un ecommerce come Shopping in Italy, girare e montare video come questi, fare un sito come quello dell’Italia Centro di Capoeira e fare una serie di altre cosine che puoi leggere sul mio CV.

Da marzo di quest’anno, a quanto imparato fino ad oggi, ho deciso di aggiungere anche lo User Experience Design frequentando i corsi dell’Interaction Design Foundation di cui gestisco sono diventato anche l’European Continent Managaer, l’Italian Country Manager e il Milan Local Leader.

Ma perché un Digital Product Manager deve saperne di User Experience e Interaction Design?

Perché nel digitale tutto è esperienza utente e tutto è comunicazione.

A partire dalla piacevolezza dell’interfaccia, dei colori e delle immagini, fino alla semplicità di utilizzo delle funzioni, la leggibilità dei contenuti e la velocità di risposta del prodotto digitale, tutto è User Experience.

productmanager_antoniopatti_wireframe

I prodotti digitali come siti, app, totem, sistemi di car infotainment, connected objects e chi più ne ha più ne metta, sono strumenti di comunicazione che, per avere successo, devono avere le seguenti caratteristiche:

– essere semplici e piacevoli da usare
– presentare contenuti comprensibili e pertinenti
– soddisfare le esigenze estetiche del target a cui sono destinati

Per me l’Interaction Design è quindi una skill professionale necessaria a un Product Manager come può essere il project management, la content curation e il social media marketing.

Sia che si tratti di B2B che di B2C, l’ago della bilancia tra il successo e il fallimento di un prodotto digitale non è più solo basato su funzionalità, prezzo e pubblicità, ma sull’usabilità e la conseguente soddisfazione dell’utenza.

Nonostante quindi non voglia diventare un Interaction Designer, cercherò di approfondire il più possibile questa disciplina sia per applicarla operativamente al mio lavoro quotidiano, sia per ampliare il mio approccio user centered.

Per la pubblicazione dei miei lavori e dei miei appunti ho deciso di usare Pinterest dove puoi trovare bozze, buone e cattive UI e qualche ispirazione proveniente dal mondo dei motori.

Leave a Reply